C’è sempre un momento nella vita molto delicato, complesso in cui si ha bisogno non solo di un professionista che sia in grado di dare un parere legale autorevole ma di un avvocato che possa dare qualcosa in più!

Come identifichiamo questo valore aggiunto?

  1. In termini economici noi tutti sappiamo che se si previene un contenzioso, si evitano anni di guerre davanti ai Giudici che spesso emettono sentenze che vanno poi appellate perché non soddisfano le esigenze di entrambe le parti. E ancora altri soldi e la conflittualità aumenta…
  1. Un accordo stragiudiziale, sebbene sia difficile da ottenere, a meno che non si lavori sulle dinamiche del conflitto in modo efficace e preventivo; è liberatorio, meno costoso e pone fine ai traumi spesso generati da incomprensioni per mancanza di comunicazione efficace;
  1. Spesso la figura dell’avvocato impaurisce il cliente che si sente ancora più spaesato e non compreso.Ben diverso è il professionista che si pone “sullo stesso piano” del cliente, sempre rispettando il gioco dei ruoli, con l’unico obiettivo di alleviare le sue angosce e paure per facilitare il suo percorso di elaborazione di queste emozioni, al fine di  trovare insieme a lui, una soluzione a lui/lei congeniale, condivisibile e sostenibile nel tempo.
  1. L’aiuto emotivo è dunque prioritario e comunque contestuale alla risoluzione della problematica legale: solo in questo modo il cliente non si sente mai solo.
Rating: 5.0/5. From 1 vote.
Please wait...