D. Dopo 15 anni di matrimonio ho scoperto che mio marito mi tradisce. Provo una rabbia ed una delusione profonda ma non ho il coraggio di affrontarlo (lui non sa che io l’ho scoperto) perché ho paura di perderlo e perché il suo comportamento nei miei confronti non è affatto cambiato E’ sempre affettuoso e attento come se non fosse cambiato nulla ma questo mi fa stare peggio perché mi sento presa in giro. Forse con un percorso di coaching potrei riuscire ad affrontare la cosa ma poi? Mi dovrò per forza separare?

R. Posso dire che spesso chi tradisce aumenta le attenzioni verso il proprio partner, forse per un senso di colpa inconscio.

Chi subisce il tradimento si sente profondamente deluso ma piuttosto che affrontare la situazione mettendosi realmente in gioco, In qualche modo preferisce stare nella situazione “di comfort” perche’ pensa che sia la soluzione di minor sofferenza.

Rispondendo alla domanda che mi è stata posta, ritengo che non ci sia una regola che stabilisca cosa sia giusto e cosa invece sbagliato pero’ sono certa che nessuna decisione cosi’ importante possa essere presa in uno stato emotivo alterato e di totale confusione!

Quindi la prima regola è eliminare la confusione e lavorare sulle emozioni!

No votes yet.
Please wait...