Archivio Categoria: Domande & Risposte

Si possono modificare le condizioni di separazione e divorzio?

condizioni di divorzio

Quasi tutti pensano che le condizioni della separazione siano qualcosa di immodificabile e che nulla possa essere fatto per rettificarli, ma non è così! In linee generali occorre ricordare che ogni provvedimento non definitivo del giudice è suscettibile di modifica secondo modalità ben precise. Pertanto, le condizioni contenute nella sentenza di separazione o in un […]

Cos’è il contratto di convivenza?

contratto di convivenza

Oggi molte coppie decidono di non sposarsi. E’consigliabile una regolamentazione per tutelarsi. Si tratta di un fenomeno in costante aumento, ma che non ha ancora trovato un esplicito riconoscimento nella legge, nonostante le numerose proposte. La famiglia di fatto o convivenza more uxorio, così come viene chiamata in gergo legale, è l’unione stabile e alla […]

Quando è possibile chiedere la revisione delle condizioni di separazione?

revisione delle condizioni di separazione

La revisione o modifica delle condizioni di separazione può essere chiesta, in ogni tempo, qualora sussistano sopravvenuti giustificati motivi. In particolare il quanto o il se, dell’assegno di mantenimento, potrebbero necessitare di una revisione nell’ipotesi in cui si provi un apprezzabile peggioramento delle proprie condizioni economiche oppure un miglioramento di quelle dell’altro; così come può […]

Affidamento condiviso: con la nuova legge è ancora possibile l’affidamento ad un solo genitore?

affidamento condiviso

La riforma introdotta dalla legge 8 febbraio 2006 n. 54 ha imposto come regola generale quella dell’affidamento condiviso, ossia i figli vengono affidati ad entrambi i genitori, i quali continuano ad esercitare la potestà sui figli e a condividere le responsabilità educative verso di loro, nonostante la separazione. Ne consegue che, anche dopo la separazione, […]

Ho ancora diritto all’assegno di divorzio convivendo con un’altra persona?

La nozione di famiglia non è limitata alle sole relazioni basate sul matrimonio (art. 29 Cost.) ma si estende anche alle unioni di fatto che, allorchè assumono carattere di durata, stabilità, esclusività e contribuzione reciproca, sono formazioni sociali (art. 2 Cost.) alle quali è riconosciuta la stessa dignità e la stessa rilevanza giuridica della famiglia […]

L’una tantum divorzile può essere corrisposta ratealmente?

L’una tantum divorzile può essere corrisposta ratealmente? Proprio la decisione da ultimo riportata (Cass. civ. Sez. lavoro, 8 marzo 2012, n. 3635) aveva ad og­getto una prestazione in unica soluzione rateizzata. Nella giurisprudenza di merito alcune decisioni han­no ritenuto senz’altro ammissibile la rateizzazio­ne dell’una tantum. Così App. Torino, 15 gennaio 1998 ha ritenuto che “la […]

E’ possibile cambiare il cognome?

Il DPR 3/11/2000 n. 396 consente e prevede la possibilità di cambiamento del nome e del cognome. La materia è stata oggetto di un ampio intervento di modifica nel 2012 (DPR 13/3/2012 n. 54) a seguito del quale, la procedura – che si svolge ora davanti al Prefetto- è diventata molto più snella. In pratica […]

Può essere corrisposto in unica soluzione l’assegno di separazione?

Può essere corrisposto in unica soluzione l’assegno di separazione? La caratteristica di definitività e di irreversibile taci­tazione delle rispettive pretese attribuita all’assegno una tantum divorzile non è estensibile alla separazio­ne – ostandovi non solo l’assenza di una norma speci­fica che lo preveda ma anche la natura di non defini­tività in sé della condizione di separazione […]

Come si aziona il diritto dei nipoti per essere aiutati economicamente dai nonni?

Si tratta di un procedimento di tipo monitorio (cioè analogo a quello per ottenere un decreto ingiuntivo) che puo’ essere azionato da uno dei genitori o da un parente che ospita il figlio minore ma anche dal figlio maggiorenne. Il Presidente del Tribunale puo’ emettere un decreto che indichi l’importo del mantenimento a carico degli […]

I nonni hanno doveri di natura economica nei confronti dei nipoti?

La legge attribuisce agli ascendenti, in ordine di prossimità (quindi i nonni poi i bisnonni se esistenti e così via) un dovere di mantenimento verso i nipoti, azionabile pero’ solo in via sussidiaria allorchè entrambi i genitori non abbiano i mezzi sufficienti per adempiere al loro dovere di mantenimento. Ci si riferisce sia al nipote […]